Perdere peso e tenerlo sotto controllo, ecco come secondo la scienza

perdere peso

Perdere peso e tenerlo sotto controllo non è affatto semplice, la dieta ipocalorica ha ridotto drasticamente la quantità di cibo che mangi ogni giorno, ma riesci a dimagrire molto lentamente o, addirittura, non dimagrisci affatto dopo una prima perdita importante di peso.

Inoltre, con l’abbondanza eccessiva di cibi gustosi e ad alto apporto energetico, attraenti e facilmente disponibili rende qualunque dieta ancora più difficile da seguire.

La dieta è resa particolarmente difficile anche dalla rapida risposta del nostro corpo alle diminuzioni dell’assunzione di cibo, ma si oppone alla mancanza di risposta all’eccesso di cibo. In altre parole, il nostro corpo avverte immediatamente la mancanza di cibo o la sua riduzione, mentre non risponde in alcun modo quando ne assumiamo troppo.

Questa sarà un’esperienza familiare per molti che hanno sperimentato aumenti quasi immediati della fame durante la dieta. La maggior parte delle persone avrà anche sperimentato quanto sia facile mangiare di più durante i periodi di vacanza o altre occasioni come ad una cena il fine settimana.

Dieta efficace o moda passeggera? Scienziati ne analizzano 5 famose

Un pozzo senza fondo

Una recente ricerca ha dimostrato che l’eccesso di cibo è scarsamente rilevato nell’uomo, anche quando l’apporto energetico è aumentato di oltre 1.000 calorie al giorno.

Lo studio ha dimostrato che mangiare troppo, con un apporto calorico giornaliero del 150 percento non ha cambiato l’appetito dei partecipanti.

I ricercatori hanno esaminato le valutazioni dell’appetito e i livelli di ormoni specifici noti per regolare l’appetito e controllato l’assunzione di cibo dei partecipanti durante il giorno successivo.

I risultati hanno mostrato come il corpo non riesce ad adattarsi per tenere conto di queste calorie aggiuntive.

Questo ha senso da una prospettiva evolutiva perché in ambienti con accesso limitato al cibo, mangiare troppo quando il cibo era disponibile per i nostri antenati avrebbe aumentato le loro possibilità di sopravvivenza mantenendoli alimentati fino a quando il cibo non fosse nuovamente disponibile.

Ciò dimostra che essere consapevoli dell’assunzione di calorie è importante perché brevi periodi di eccesso di cibo accidentale possono essere sufficienti a causare un aumento di peso o comprometterne la perdita.

In effetti, alcune prove suggeriscono che gli aumenti del peso corporeo durante il periodo festivo vengono mantenuti per tutto il resto dell’anno. E può anche essere responsabile di aumenti annuali incrementali del peso corporeo.

Allo stesso modo, mangiare troppo durante un fine settimana può facilmente annullare una dieta rigorosa che viene mantenuta nei giorni feriali.

Ma capire quanto sia facile mangiare troppo non significa che non si possa raggiungere la perdita di peso. In realtà, sapere questo può aiutare con la perdita di peso essendo più consapevoli delle scelte dietetiche.

5 abitudini che uccidono rapidamente, meglio cambiarle (se ci riesci)

L’importanza dell’esercizio fisico

Dunque, il nostro corpo ha una propensione all’aumento di peso, per cui è necessaria una corretta dieta e altrettanto importanti, da abbinare alla dieta, sono i cambiamenti nello stile di vita per perdere peso e mantenerlo nel tempo.

L’esercizio fisico può integrare i cambiamenti nella dieta e aiutare a ridurre al minimo gli aumenti della fame vissuta dalla sola dieta.

Per cui, l’esercizio fisico, non solo consente di aumentare il consumo energetico portando alla diminuzione del peso, ma aiuterà anche a tenere sotto controllo la fame. In effetti, la fame riduce quando si fa esercizio intensamente.

Il monitoraggio consapevole

Indipendentemente dall’approccio dietetico che scegli, è probabile che avrai bisogno di un certo grado di flessibilità, poiché la maggior parte delle diete richiederà qualche compromesso.

Se vai al ristorante per un’occasione speciale o per celebrare una festività che comporta un’alimentazione aggiuntiva, essere consapevoli del fatto che è improbabile che il proprio corpo risponda al maggiore apporto calorico significa che è possibile regolare il proprio comportamento per evitare o compensare qualsiasi eccesso di cibo, ad esempio prestando maggiore attenzione alle scelte alimentari nei giorni precedenti o successivi oppure aumentando i livelli di allenamento per contrastare eventuali eccessi.

Tutto ciò dimostra che alla fine non dovremmo fare affidamento sui segnali del nostro corpo per rilevare i livelli di apporto calorico come la sensazione di sazietà. Invece, il monitoraggio consapevole dei comportamenti dietetici e di stile di vita è più che sufficiente per contrastare la naturale propensione del nostro corpo all’aumento di peso.

E rendersi conto della necessità di un monitoraggio consapevole può aiutarti a raggiungere qualsiasi obiettivo di perdita di peso e arrivare alla prova costume del prossimo anno alla massima forma.

Due app per dimagrire (Android e iOS): incredibile, ma vero!

Fonte

Informazioni su Gianni Fiore 2509 Articoli
Appassionato di tutto quello che suscita curiosità e che richiede impegno, soprattutto mentale. La tecnologia è il suo pane quotidiano e ama condividere le proprie passioni. Autore di migliaia di articoli e video recensioni, ha gestito e lavorato per diverse testate giornalistiche e blog.

Commenta e...

Dimmi cosa ne pensi

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.